Fatturazione elettronica Pubblica Amministrazione

Fatturazione Elettronica PA

 

Ormai ci siamo: il 6 giugno 2014 scatta l’obbligo di fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione.

Il Decreto Ministeriale n. 55 che introduce l’obbligo di emissione, trasmissione, ricezione e pagamento solamente di fatture elettroniche entrerà in vigore:

  • il 6 Giugno 2014 per le fatture emesse nei confronti della pubblica amministrazione centrale: Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti nazionali di previdenza e assistenza sociale;
  • il 6 Giugno 2015: per le fatture emesse nei confronti di tutta la pubblica amministrazione.

La fattura elettronica, denominata FatturaPA, dovrà essere prodotta in formato digitale con specifiche modalità, firmata digitalmente, ed inviata alla pubblica amministrazione tramite il “Sistema di Interscambio” (SDI). La fattura andrà inoltre conservata in formato elettronico attraverso un sistema di archiviazione sostitutiva.

Le soluzioni gestionali per aziende e quelle contabili-fiscali per professionisti e associazioni di categoria targate Zucchetti non solo sono già pronte per la generazione di fatture elettroniche, ma sono anche nativamente integrate con soluzioni di gestione documentale e conservazione sostitutiva per completare tutto il ciclo di dematerializzazione dei documenti all’interno delle aziende.

Fatturazione Elettronica PA

In questo caso l’obbligo normativo non deve essere vissuto come un costo per imprese e professionisti, ma come una grande opportunità per recuperare efficienza, essenzialmente per tre motivi: il primo è il risparmio dei costi legati al consumo di carta e all’archiviazione di documenti cartacei; il secondo è l’ottimizzazione del lavoro perché la digitalizzazione rende più facile e veloce la comunicazione delle informazioni all’interno e all’esterno dell’azienda o dello studio professionale; terzo, ma non meno importante, il fatto che la fatturazione elettronica certificherà in modo inequivocabile la fornitura di un prodotto o l’erogazione di un servizio a un ente pubblico, in un’ottica di trasparenza, monitoraggio e rendicontazione della spesa pubblica e, ovviamente, riducendo i contenziosi per la riscossione dei crediti da parte dei fornitori della PA.

Contattaci per avere maggior informazioni!

 

Gerardo Fransecky